venerdì 30 aprile 2010

[8] Tastiere Giocattolo - Mega - My Music Center - di Cobol


Un classico per varie ragioni. Prima di tutto si tratta di una tastierina ultracompatta con tutti gli accessori: sezione ritmica, semitoni, campionatore e un buon campionario di classici suoni toy (piano, organo, violino, tromba, mandolino, campane, carillon, chitarra), polifonia a due note, 4 drumpad.
Un classico in secondo luogo perche' si tratta di una delle tastierine piu' bendizzate del secolo avendo a disposizione un gran numero di possibilita' di corto circuito e una elettronica molto semplice (ma non molto robusta: attenzione che le piste salto molto facilmente).
Un classico, ancora, perche' progenitrice di quel tipico suono che Cyberyogi definisce a ragione "ethereal" caratterizzato da una piccola room su ogni strumento (quasi un chorus) e che si ritrova insistentemente in tantiassime tastierine (anche con forme molto diverse dal Music Center) generalemnte d'origine asiatica.

martedì 27 aprile 2010

Ultimo Set Up Live - Toy Music - Micromusic


Questo set up e' assolutamente provvisorio ma devo dire che rispetto ad altri in passato mi da una certa soddisfazione: Scream-Bol Train (Tablet trenino bendato con joystick e body contact), Yamaha Pss-9 (tastierina giocattolo), Commodore 64 (versione C), Casio Pt-20 (tastierina giocattolo), Winnie The Pooh kid pc (sezione speech synthesis/noise + terminale Seti Project), Gameboy [Nanoloop (non si vede nella foto)], Chitarrina giocattolo con anima rock [per assoli - la puoi vedere qui].

lunedì 19 aprile 2010

[4] Giocattoli Sonori e Non - Fisher-Price Recorder - di Emiglino Cicala


Non si chiama proprio Recorder. Non si capisce come si chiama. Comunque serve a sentire le audiocassette e a registrare onde sonore ambientali. Ha uno speaker posteriore molto potente e un microfono anteriore molto ben mimetizzato. Apprezzabilmente robusta la struttura esterna dal design avveniristico degli anni Ottanta. Ma il vero capolavoro progettistico sono i pulsanti e la rondella del volume. Massicci i primi, dentata la seconda.
Il registratore risale ai primi anni Ottanta.
Una volta durante un live lo usammo per una registrazione in presa diretta per poi regalare la cassetta ad un componente del pubblico. Fu una bella esperienza mai piu' ripetuta. Prima o poi lo rifaremo.
L'umano in questione ci scrisse qualche giorno dopo dicendoci che si sentiva molto distorto. Ma questo e' il bello dei bootleg io penso. Poi gia' che aveva un macchinario per ascoltare audiocassette... e' andata bene. Io penso.

- Al piu' presto pubblichero' un video col Fisher-Price
- Qui l'immagine ingrandita

venerdì 16 aprile 2010

[7] Tastiere Giocattolo - Magnus Electric Organ - di Cobol


Organo elettrico Magnus Electric Organ, del 1950. Realizzato in bachelite nera e di dimensioni davvero ridotte. L'organo ha un suono piccolo ma estremamente caldo; diverso da tutti gli altri organi finora da me ascoltati. Naturalmente non possiede jack d'uscita audio e io mi sono guardato bene dal praticarglielo.
L'organo apparteneva al padre di Emiglino Cicala a cui fu regalato intorno agli anni Cinquanta da una certa Olda Limax. Emiglino ha imparato a suonare su questo strumento.
Vi consiglio di fare una ricerca sulla Magnus per scoprire la varieta' d'organi prodotti negli anni da questa azienda.
Non credo abbiano circolato in Italia. L'organo e' tipicamente statunitense.

martedì 13 aprile 2010

La supergigante rossa VV Cephei


Io onestamente e con tutta la forza che mi rimane non credo possibile che voi vi stiate rendendo conto di quanto è grande questa gigante rossa. Tanto per dirne una ho inserito la misura del suo diametro (2644800000, 1900 volte piu' grande del "nostro" Sole) nel mio programma 3d preferito (elidendo gli ultimi tre zero) e non solo si e' piantato il software ma pure tutto il pc. Ho continuato a togliere zeri e a mettere virgole ma nonostante si trattasse di un solido molto semplice (una sfera) il pc ha continuato a singhiozzare. La palla che rappresenta il Sole, poi, a questo punto e' un numero che ho dovuto (per poter rispettare le proporzioni) far precedere da una lunga fila di zero (non parliamo della Terra). Il risultato è mostrato nell'immagine che sotto potete ingrandire. Ne risulta un oggetto rappresentabile in una sua minuscola proporzione.
Io non ho parole ma sopratutto non capisco perche' i telegiornali, i giornali e tutte le trasmissioni pomeridiane non gli dedichino almeno cinque minuti di riflessione ogni giorno.
VV Cephei dista 2400 anni luce dalla Terra.
Il suo tipo spettrale B0 (e' facile ricordare i tipi spettrali: "Oh Be A Fine Girl: Kiss Me").

giovedì 8 aprile 2010

[3] Giocattoli Sonori e Non - Chicco Play Center - di Emiglino Cicala


1] Ecco, io una volta sono stato in Belgio come robot ospite. Recandomi in un mercatino dell'usato ebbi la possibilita' d'acquistare il famoso Activity Center della Fisher Price. Al tempo la mia amica Ellen che abita a Bruxelles e con cui non comunico piu' da tempo ma che e' ancora una mia amica mi disse: "ecco in Belgio da bambini tutti abbiamo giocato con l'Activity Center, per questo siamo tutti uguali". Che brillante intuizione sulla natura della formattazione umana!
2] Qualche tempo fa un mio collega robot cospirazionista mi disse: "sai Emiglino qual'e' uno dei contenuti web piu' seguiti in Italia? Lo Zecchino D'Oro!" Ecco allora ho capito: gli esseri umani italiani sono tutti uguali perche' sono stati tutti condizionati dallo Zecchino D'Oro!"
3] Qualche giorno fa mi contatta un mio amico robot stipatore che mi dice: "ho una cosa per te", e mi regala il Chicco Play Center. Ecco allora perche' tutti gli umani sono uguali.
Macchina educativa/didattica produttrice di bellissimi micro rumori industriali (molle, trazioni e quant'atro). Questo e' stato realizzato nel 1979.

martedì 6 aprile 2010

[2] Giocattoli Sonori e Non - Medical Chicco - di Emiglino Cicala


In realtà a noi robot evoluti non occorre una cassetta degli attrezzi medici... occorrerebbe piu' agli umani che sono come dei robot che si guastano piu' facilmente. Tuttavia spesso ne faccio sfoggio archeologico sollazzandomi con i miei amici... pensiamo alle malattie umane e ne ridiamo allegramente. Cosi' passiamo delle piacevoli serate.
L'ha realizzata la Chicco in una data imprecisata [gli ho scritto per aiutarmi a datarla con precisione dato che non ho riscontrato decadimento atomico: ho usato un nome umano di fantasia tipo Emilio Medicillo] ma si potrebbe azzardare il decennio degli anni Ottanta. All'interno tre macchine: la misuratrice di pressione, la bombola ad ossigeno, l'elettrocardiogramma. Gli accessori: stetoscopio, laringoscopio, siringa con ago ritrattile. Sul lato apribile della valigetta, una utilissima tabella optometrica. la valigetta e' inoltre corredata da discrete e colorate illustrazioni di un trio di bambini che a turno impersonano le figure: medico, infermiera, paziente. Le macchine presenti nella valigetta emettono curiosi rumori meccanici d'improbabile imitazione di quelle piu' professionali e di dimensioni meno ergonomiche. Buffa cosa.

Ecco, cortesemente la Chicco mi ha risposto indicandomi come data approssimativa l'82/83.

Guarda l'immagine ingrandita

domenica 4 aprile 2010

[6] Tastiere Giocattolo - Tastierina Chicco - di Cobol



Tastierina giocattolo della Chicco senza semitoni risalente agli inizi degli anni Ottanta. I suoni sono molto caldi e la suonabilita' delle chiavi e' buona. I preset sono: flauto di pan, violino, chitarra, tromba, xilofono e batteria (solo cassa e rullante). La forma e' bellissima e stracolorata raffinata dalla presenza di una microluce che ne segnala il funzionamento. Le due coppie di tasti rossi sono: volume +, volume -, accesa, spenta. Il tasto blu e' la bellissima demo [naturalmente irriproducibile con i suoni a disposizione dell'utente ma che rende l'idea della corposita' del suono]. Ergonomica con manico incorporato, non possiede l'output jack [meglio almeno non si ha la tentazione di sottovalutare il suo straordinario speaker incorporato].

- English version

sabato 3 aprile 2010

Circuit Bending: Scream-Bol Train


Giocattolo tablet a forma di trenino con quattro pulsanti per altrettanti effetti sonori. Il circuit bending effettuato e' cosi' composto: un body contact e un joystick. Il joystick interrompe il circuito che viene richiuso dal suo cursore cosi' da ottenere un effetto di modulazione dovuto alla tensione trasmessa. Il body contact (non visibile nella foto) a seconda di quanto premuto offre una resistenza al circuito che consente la distorsione graduale del suono.

Senti un sample del suono
Vedi altri bending
Guarda l'immagine ingrandita